Che bello “ripartire”!

Forse basterebbe solo questo. Ma sono qui a casa e ho molta voglia di provare a scrivere, nonostante le mille difficoltà che sai, quello che sento in questo preciso momento. Un’ora dopo un tuo incontro a teatro ma, soprattutto, dopo tre anni dall’ultimo. E, secondo me, questo non è un momento qualunque.

Tre anni che sono?! Sì, certo, non sono 30, ma in tre anni succedono e cambiano tante cose, specialmente quando si perde improvvisamente un genitore. Ti senti perso e subentrano ostacoli di ogni tipo che ti sovrastano, ti paralizzano e che non ti consentono di riprendere a fare le cose a cui eri abituato prima.

Questa sera, però, dopo molto tempo sono riusciuto finalmente a ritrovare un piccolo spiraglio di normalità. Grazie a Rapunzel il Musical e grazie a te, Lorella. Il tuo lavoro e la tua amicizia, in questi casi, sono davvero fondamentali. E non sai come mi ha fatto bene, stasera, aver colto il tuo stupore/piacere appena ti sei accorta che ero presente. Può sembrare un dettaglio, ma invece è molto importante perché così mi hai fatto capire subito, immediatamente, che la vita continua.

Quindi, grazie a te, oggi mi auguro di aver riavviato il motore e spero che non sia una falsa partenza. Voglio ripartire! Però so anche che adesso questo dipende solo da me.

Ti ringrazio Lorella! Ti voglio bene.

Ciao e un abbraccio.

                                                                                      Alessandro Perego

Caro Alessandro, non sai quanto mi abbia fatto piacere ricevere questa tua “goccia”! Sono felice che tu abbia deciso di riprendere in mano la tua vita. Lo so, a volte ci mette di fronte a situazioni molto difficili, con la sensazione che queste siano troppo più grandi di noi… Però c’è un momento in cui deve “scattare” la molla. E se con lo spettacolo e con il nostro incontro questo è avvenuto, ne sono veramente felice!  La vita è troppo bella per non essere vissuta appieno, con la consapevolezza che possiamo fare molto per noi ma, soprattutto, per gli altri… Ti abbraccio forte.

                                                                                          Lorella

Author: Lorella Cuccarini

Share This Post On